NOTIZIE SPORTIVE

World Surf League

wsl-world-surf-league-wiji
La World Surf League (WSL) è senza dubbio la competizione di surf più prestigiosa al mondo. Fondata decenni fa, la WSL ha portato il surf a nuovi livelli di eccellenza e ha contribuito a plasmare l'immagine di questo sport come una disciplina competitiva e spettacolare.

 

Origini della WSL

La competizione ha visto la luce nel 1976 come International Professional Surfers (IPS), per poi essere rinominata ASP (Association of Surfing Professionals) nel 1983. Nel 2015, l'ASP ha assunto la denominazione attuale, World Surf League. Questa transizione ha segnato un importante passo avanti nel consolidamento del surf come uno sport globale e ha fornito una piattaforma per il suo sviluppo su scala mondiale.

asp-wsl-surf-wiji-logo

Il logo della ASP © World Surf League

Oggi la WSL si svolge in diverse località esotiche in tutto il mondo. Tra le tappe più iconiche troviamo la famosa Pipeline nelle Hawaii, Snapper Rocks in Australia, Jeffreys Bay in Sudafrica e Teahupo'o in Tahiti. Questi luoghi offrono condizioni di surf eccezionali che mettono alla prova le abilità dei surfisti professionisti.

 

Come funziona la WSL?


La World Surf League si basa su un sistema di competizione ben strutturato, con regole e un sistema di valutazione che garantisce un equo giudizio delle prestazioni dei surfisti. Ogni evento della WSL è suddiviso in diverse fasi, comprese le batterie di qualificazione, le semifinali e la finale.
Durante ogni batteria, due o più surfisti si sfidano per ottenere le migliori onde e dimostrare le proprie abilità. Un panel di giudici valuta le loro performance basandosi su diversi criteri, tra cui l'esecuzione delle manovre, la difficoltà delle onde affrontate, la velocità, la potenza e la fluidità dei movimenti. I giudici assegnano un punteggio da 0 a 10 per ciascuna onda surfata dai concorrenti.

ripcurl-finals-sanclemente-california-wiji

La tappa finale delle Finals 2022. San Clemente, California © World Surf League

I surfisti hanno una finestra di tempo limitata per catturare le onde e accumulare il punteggio più alto possibile. Il loro punteggio finale è determinato dalla somma dei migliori punteggi ottenuti durante la batteria. Il surfista con il punteggio più alto passa alla fase successiva della competizione, mentre gli altri vengono eliminati.
Il sistema di punti della World Surf League è basato su una combinazione di fattori. Oltre al punteggio delle onde surfate, vengono assegnati punti aggiuntivi per l'esecuzione di manovre spettacolari, per la scelta delle onde più difficili e per la varietà di manovre eseguite. Questo sistema di valutazione permette di premiare la creatività, la tecnica e il coraggio dei surfisti, incoraggiando uno stile di surf dinamico e innovativo.

 

Vincitori ed evoluzione del torneo

Nell'edizione del 2022 della World Surf League, il titolo maschile è stato conquistato dal brasiliano Felipe Toledo, mentre la surfista australiana Stephanie Gilmore ha conquistato il titolo femminile. Entrambi questi surfisti hanno dimostrato una straordinaria abilità tecnica e una determinazione ineguagliabile durante l'intera stagione di competizioni.

toledo-gilmoore-champions-wsl-wiji

Felipe Toledo e Stephanie Gilmoore durante la premiazione 2022 © World Surf League

Un passo fondamentale nella storia della World Surf League è stata proprio l'introduzione della categoria femminile. A partire dal 1976, le donne hanno potuto competere a livello professionistico sulla stessa piattaforma degli uomini. Questo ha contribuito a promuovere l'uguaglianza di genere nello sport del surf e ha dato alle surfiste di tutto il mondo la possibilità di mostrare il loro talento.
L'Italia può vantare alcuni surfisti di talento che hanno partecipato alla World Surf League nel corso degli anni. Tra i più noti troviamo Leonardo Fioravanti, Ramzi Boukhiam e Roberto D'Amico. Questi atleti italiani hanno dimostrato di avere le capacità necessarie per competere a livello internazionale e si sono fatti notare per le loro prestazioni eccezionali sulle onde di tutto il mondo.

 leonardo-fioravanti-surf-italia-wsl-wiji

Leonardo Fioravanti (Italia) © Getty Images

WSL "PURE"

Attività della World Surf League per salvaguardare gli oceani: La World Surf League si impegna attivamente nella protezione degli oceani attraverso la sua iniziativa WSL PURE. Questo programma mira a ridurre l'impatto ambientale degli eventi di surf, promuovere pratiche sostenibili e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla conservazione degli oceani. La WSL lavora in collaborazione con diverse organizzazioni per la tutela dell'ambiente marino al fine di preservare le onde che sono fondamentali per il surf.

 weareoneocean-wsl-pure-sostenibilità-salvaguardia-oceani-wiji

“We are one ocean”, lo slogan di WSL PURE © World Surf League

Fondata con l'obiettivo di portare il surf a nuove vette di professionalità, la World Surf League ha continuato a evolversi nel corso degli anni, abbracciando la diversità, promuovendo la sostenibilità e sostenendo l'uguaglianza di genere.
Con l'entusiasmo e l'emozione che circondano ogni evento, la WSL rimane un faro di eccellenza e una celebrazione del talento, della forza e dell'armonia con la natura. Non vediamo l'ora di scoprire chi si aggiudicherà i titoli della stagione 2023 e di assistere a nuove straordinarie performance sulle onde.

 

Goditi lo spettacolo delle finals 2022 e le gesta che hanno condotto Felipe Toledo e Stephanie Gilmoore sul tetto del mondo

Scopri di più

Un retreat di Yoga e Surf
SURF ESCAPE: FRANCIA

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.