WIJI PEOPLE

WIJI PEOPLE! Puntata n° 1, con Giulia Piccioni

WIJI PEOPLE! Puntata n° 1, con Giulia Piccioni

Cari Urban Surfers, benvenuti su WIJI PEOPLE !
La nuova rubrica di WIJI riservata alle voci e alle storie di coloro che stanno plasmando un futuro sostenibile attraverso la passione per gli sport da onda e un impegno incrollabile verso la tutela del nostro pianeta.

WIJI PEOPLE nasce dalla convinzione che dietro ogni onda cavalcata, dietro ogni scelta eco-sostenibile, ci sia una storia da raccontare. Qui, non solo esaltiamo le imprese di atleti e campioni, ma gettiamo luce anche su quelle persone straordinarie che, nel loro quotidiano contribuiscono a promuovere un lifestyle rispettoso dell'ambiente.



Oggi siamo in compagnia di Giulia Piccioni, campionessa italiana nel 2022 e 2023 di Kitesurf Freestyle e campionessa all'edizione 2023 della EUROCUP Freestyle Kite.
Tuffiamoci subito nella prima puntata di WIJI PEOPLE e nei racconti di Giulia, intervistata oggi dalla nostra WIJI Ambassador, Ilaria! 

Giulia Piccioni, foto @photokitesurf

⁓ Ilaria: Partiamo dall'inizio Giulia, come é nata questa tua passione? Raccontaci un po' come é iniziato tutto.
 ⁓ Giulia: tutto é partito con un viaggio in Australia al termine degli studi, dove ho iniziato a praticare il Surf da onda. Ho avvertito libertà ed equilibrio tali da farmi capire che la mia natura fosse quella di stare in aqua. Una pace dei sensi, una spinta che rendeva relativo tutto il resto; i problemi si ridimensionavano ed io mi sentivo più felice. Con il Surf sono andava avanti un paio d'anni sino a quando con un'amica ci siamo messe alla prova con il Kite durante un viaggio a Fuerteventura.
Ho capito subito che con il Kitesurf si sarebbe innescato un rapporto speciale, ma come sai, questo sport ha tante discipline diverse. Un giorno sul lago di Como ho visto dei ragazzi fare dei passaggi di barra in aria e li' é scattata la scintilla, come un'illuminazione, erano bravissimi. Ho iniziato ad allenarmi sul Freestyle sino a quando in Brasile, sono riuscita a chiudere il mio primo Handle Pass!
Giulia Piccioni, intenta in uno "Sbend pass"

⁓ Ilaria:  tu Giulia hai anche rappresentato l'Italia per più anni, trionfando nel 2023 all' EUROCUP di Kitesurf Freetsyle. Raccontaci cosa si prova a rappresentare il proprio Paese nella disciplina che si ama.
⁓ Giulia: che dire, é stata una gioia immensa. E' un grosso impegno oltre che un onore, ci investi cosi' tanti allenamenti, energie, emozioni. Ricordo tutto, dal vento all'attesa del fischio dei giudici che determinano la tua partecipazione o eliminazione.

⁓ Ilaria:  oltretutto Giulia rientravi da un infortunio non da poco, dal quale ti sei ripresa alla grandissima arrivando a trionfare sia nel 2022 che nel 2023. Quali emozioni hai provato e come hai vissuto questo periodo della tua vita.

⁓ Giulia: 
Ho capito che ogni problema va risolto, con i suoi particolari e specifici tempi. All'inizio pensi che il recupero durerà all'infinito, invece pian piano, attraverso prima l'operazione e poi la riabilitazione, ho ripreso la mia confidenza. Non avrei mai rinunciato a fare Kite e tutt'ora cerco sempre di migliorarmi. Sto facendo molti camp con esperti, l'ultimo in Sri lanka durante il quale sono migliorata molto e ne faro' presto un'altro in Sicilia, allo Stagnone, con il campione mondiale Gianmaria Colloluto.

Giulia Piccioni al termine della terza ed ultima tappa campionato freestyle 2002

⁓ Ilaria: dopo tanti anni e traguardi nel Kitesurf Freestyle, c'é un ricordo particolare che ti porti dietro? Quei momenti che ti hanno fatto dire "ecco, questa é la parte bella".

⁓ Giulia: sicuramente gli amici, la community, gli aperitivi dopo il Kite, le birrette davanti ad un sunset. Poi ovviamente... il primo passaggio in aria non si scorda mai.
Ho conosciuto tantissime persone e scoperto molti posti nuovi, culture affascinanti che hanno reso indimenticabile questo mio percorso.


⁓ Ilaria: viaggiando un po' con l'immaginazione, ora che pratichi questo sport da tanti anni, se dovessi rincontrare la Giulia del passato, la te stessa di quanto eri ragazzina, che consiglio le daresti?
⁓ Giulia: sai, quando ho iniziato io il Kitesurf Freestyle era ancora poco conosciuto come disciplina, non c'erano molti corsi specifici. Invece oggi ci sono tantissimi camp, con professionisti bravissimi, pronti a dare consigli e istruzioni a chi si avvicina al Kite per la prima volta.
Molti pensano che il Freestyle sia fuori dalla propria portata ma in realtà é uno sport per tutti! Ci sono tantissimi ragazzi e ragazze, che ottengono ottimi risultati anche senza avere una muscolatura da professionista. E' molto più tecnica, tenacia ed allenamento. Con il supporto di un esperto si va molto più veloci e quindi consiglio davvero ai giovani di partecipare a questi camp che sono oltretutto divertentissimi.
Giulia Piccioni in un "Back to wrapped"

⁓ Ilaria: Giulia ci hai detto che la tua carriera sulla tavola é partita dal Surf da onda, vuoi raccontarci un po' il tuo rapporto con questo sport?

⁓ Giulia: secondo me Surf da onda e Kite vanno di pari passo perché sono entrambi sport che ti vedono in piedi sulla tavola. Difficilmente incontrerai un kiter che non ha mai provato il Surf e viceversa, uno tira l'altro.
Quando non posso fare Kite vado con i miei amici a fare Surf, é uno sport bellissimo che ti stimola sempre a sfidare i tuoi obiettivi ed onde più alte.

⁓ Ilaria: Ringraziamo ancora una volta Giulia che ci ha gentilmente aperto le porte di casa sua e anche del suo mondo!
Noi ci rivediamo alla prossima puntata di WIJI PEOPLE e ricordatevi sempre che...
SURF IS AN ATTITUDE!

Scopri di più

Save Imsouane! La perla del Surf del Marocco

Commenta

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.