Skip to content

Cart

Your cart is empty

Article: Save Imsouane! La perla del Surf del Marocco

Save Imsouane! La perla del Surf del Marocco
AMBIENTE

Save Imsouane! La perla del Surf del Marocco

Oggi vi raccontiamo cio' che sta accadendo ad Imsouane, un piccolo villaggio marocchino di pescatori tanto caro ai surfisti di tutto il mondo, famoso per le sue onde lunghe e per la sua architettura semplice, variopinta ed ospitale.

imsouane-demolition-wiji-surf-marocco

I colori e la gente locale del pase di Imsouane, Marocco
La Baia, nota per avere le onde più lunghe del Marocco, che si estendono fino a 800 metri, è adatta a tutti i livelli di abilità, mentre la Cattedrale ha un break point veloce e più aggressivo, che soddisfa i surfisti più intrepidi.
Imsouane si trova a 90 minuti da Agadir e da Essaouira e le sue spiagge pulite regalano un ambiente incontaminato, dove la comunità locale vive in modo semplice godendo del mare, del sole e di una pesca fiorente circondata da un'atmosfera idilliaca.
imsouane-wiji-marocco-surf
"Cathedral Point" - tra i Surf spot principali di Imsouane

Dal 17 Gennaio, al rumore delle onde si è purtroppo unito il clangore di ruspe e martelli, che con l’autorizzazione del governo marocchino stanno distruggendo la parte più antica della cittadina per fare spazio ad una schiera di alberghi di lusso e resort.
Il processo di demolizione è cominciato nell’area di fronte allo spot de La Cathedrale, sul lato nord di Imsouane, dove alcune delle costruzioni rurali con vista mare erano state costruite oltre 80 anni fa dai pescatori locali. Un colpo al cuore per tutti coloro che amano Imsouane e che riconoscevano quelle casette incastonate nella scogliera come parte integrante del paesaggio, nonché come uno scorcio tipico del luogo. La cronaca recente ci porta purtroppo a dover raccontare che quell'angolo di paradiso in cui tantissimi turisti e amanti del surf hanno scattato memorie delle loro avventure non esiste più, ridotto oggi ad un cumulo di macerie.

I lavori di demolizione iniziati la mattina del 17 Gennaio 2024 - Imsouane, Marocco

Le autorità del Marocco hanno comunicato ai residenti delle abitazioni recentemente demolite che non erano più autorizzati a rimanere in quelle proprietà. Gli abitanti hanno ricevuto un preavviso di sole 24 ore per raccogliere i propri beni e abbandonare le loro dimore, senza alcuna notifica formale e mediante soltanto un avviso verbale. I beni personali di queste persone, espulse senza preavviso, si trovano ora dispersi lungo le vie e sino ad ora non è stata fornita loro alcuna indicazione su possibili soluzioni abitative alternative.
Questa trasformazione, poco lungimirante e considerata ingiusta da molti, rischia di cancellare l'identità culturale e le peculiarità di un luogo apprezzato dai visitatori anche per il suo ambiente vivace e caratteristico. Nel Marocco, dove il tempo sembra scorrere con lentezza millenaria, si spera oggi che "inshallah": ovvero che tutto si risolva per il meglio. 

"La Baia" - Imsouane, Marocco

La comunità del surf ha reagito condividendo in massa una petizione (vi lasciamo QUI il link) per esprimere il proprio sostegno a queste persone e al luogo.

“Si tratta di persone le cui vite sono intrecciate con il tessuto stesso di Imsouane: le loro case e le loro attività sono parte integrante di ciò che rende speciale questa città. Inoltre, molti abitanti del posto fanno affidamento sul turismo per il proprio reddito, un settore che prospera grazie al fascino unico offerto da luoghi come il centro storico di Imsouane." precisa l'autore della petizione.

“Crediamo che la demolizione di Imsouane per far posto a nuovi resort sia una misura dannosa che minaccia di cancellare l’essenza stessa che attrae surfisti e turisti in questo gioiello costiero. Vi invitiamo ad unirvi a noi nel chiedere alle autorità competenti di fermare immediatamente questi progetti distruttivi e di fare una dichiarazione a favore del turismo che aiuti le imprese locali a prosperare".